PAP test e ricerca HPV Prato

Prenota il pap test e ricerca hpv presso il nostro centro medico a Prato
PAP test e ricerca HPV Prato

Cosa sono il Pap Test e la Ricerca HPV?

Il Pap Test e la Ricerca HPV sono due esami di screening ginecologico per la diagnosi precoce di tumori della cervice uterina.

 

Perché è importante fare questi screening?

Il 99% dei casi di tumore del collo dell’utero hanno come causa l’infezione da Papillomavirus.

Circa l’80% delle donne contrae questa infezione nel corso della propria vita e nella maggior parte dei casi l’infezione regredisce spontaneamente nell’arco di 1-2 anni senza causare lesioni uterine.

Solo in una piccola percentuale di donne l’infezione da HPV diventa persistente e porta allo sviluppo di un cancro invasivo.

Sottoponendosi a regolari controlli si ha quindi il tempo di rilevare precocemente l’infezione e intervenire per trattare le lesioni.

 

È importante aderire allo screening ginecologico anche per tutte le donne che si sono sottoposte a vaccinazione anti HPV perché esistono centinaia di ceppi differenti e le moderne vaccinazioni ne proteggono soltanto da una piccola parte.

 

Il Pap Test

Il Pap Test è un esame indolore eseguito con le stesse modalità della visita ginecologica.

Il ginecologo inserisce lo speculum nella vagina della paziente ed esegue un prelievo delle cellule poste sulla superficie del collo dell’utero e del canale cervicale, utilizzando una spatola e uno spazzolino.

 

Il campione di materiale prelevato viene fissato su un vetrino sterilere e inviato in laboratorio per individuare la presenza di eventuali cellule anomale.

 

Il Pap Test è previsto ogni tre anni nelle donne con un’età compresa tra i 25 e i 29 anni.

Si raccomanda comunque di eseguire il Pap Test fino ai 65 anni.

 

Se l’esito del Pap Test risulta positivo, la paziente viene sottoposta a un esame di secondo livello: la colposcopia.

 

La Ricerca HPV

L’HPV test è un test molecolare che ricerca il DNA dei ceppi di Papillomavirus più frequentemente associati allo sviluppo di un tumore della cervice uterina.

 

Il ginecologo inserisce lo speculum nella vagina della paziente ed esegue un prelievo delle cellule poste sulla superficie del collo dell’utero e del canale cervicale, utilizzando una spatola e uno spazzolino.

 

Il campione di materiale prelevato viene fissato su un vetrino sterilere e inviato in laboratorio per individuare la presenza di eventuali cellule anomale.

 

L’HPV test viene raccomandato ogni 5 anni per le donne di età compresa tra i 30 e i 65 anni. Il test presenta una maggiore efficacia rispetto al Pap Test perché rileva la presenza del Papillomavirus ancora prima che questo abbia avuto la possibilità di generare lesioni precancerose.

 

L’eventuale positività all’HPV test non corrisponde necessariamente a una diagnosi di tumore. In caso di positività il ginecologo procede anche in questo caso con la colposcopia.

 

Sono previste norme di preparazione?

Il Pap Test e la Ricerca HPV non richiedono particolari norme di preparazione.

L’unica indicazione è quella di prenotare l’esame almeno tre giorni dopo la fine delle mestruazioni.

 

La gravidanza, la menopausa e l’uso di contraccettivi non influisce sull’esecuzione dei test.

 

Nei due giorni prima dell’esame, la paziente deve astenersi dai rapporti sessuali e non deve utilizzare lavande, ovuli o creme vaginali poiché sono elementi che potrebbero alterare le cellule dei tessuti.

MEDICI

Ginecologia ostetricia

Ginecologia ostetricia
Precedente
Successivo

PRENOTA SUBITO LA TUA VISITA