Psicoterapia individuale Prato

Prenota la tua psicoterapia individuale presso il nostro centro medico a Prato
Psicoterapia individuale Prato

Che cos’è la psicoterapia individuale?

La psicoterapia individuale è un percorso terapeutico svolto dal medico professionista finalizzata a curare la sofferenza psichica dell’individuo.

Lo scopo della psicoterapia è di aiutare il paziente a superare un blocco interno emotivo che si ripercuote sul comportamento, nelle relazioni o sul lavoro.

Si tratta di una condizione esistenziale che limita in modo significativo la capacità di utilizzare a pieno le proprie risorse, capacità, potenzialità e quindi soddisfare i bisogni di quella persona.

Quando è consigliato il percorso di psicoterapia individuale?

La psicoterapia individuale è un percorso rivolto sia ai giovani che agli adulti per affrontare determinate problematiche di natura psicologica, sociale o relazionale.

Le condizioni che generalmente portano l’individuo a iniziare un percorso di psicoterapia sono:

  • Problematiche legate all’ansia
  • Depressione
  • Disturbi di personalità
  • Disturbi psicosomatici
  • Aggressività
  • Sensi di colpa
  • Elaborazione del lutto
  • Bassa autostima
  • Difficoltà di relazione con le persone

In terapia, il paziente ha la possibilità di esprimere le proprie emozioni e i propri bisogni. Ciò è facilitato dal trovarsi in un ambiente riservato e protetto e di essere assistiti da uno psicoterapeuta preparato alla psicoterapia familiare.

Prevenire e curare ansie e paure

Sentirsi sopraffatti dalla paura, dagli eventi, dal mondo esterno, avvertire il desiderio di fuggire per non dover affrontare ciò che ci spaventa, continuare ad evitare di confrontarci con i disagi e con ciò che temiamo.

Tutto questo impedisce quella naturale conoscenza di noi, di chi ci è vicino e del nostro mondo circostante sia lavorativo che sociale fino a renderci incapaci ed insicuri.

In questi casi diventa necessario interrompere il circolo vizioso di tentate soluzioni che mantengono il problema stesso, al fine di portare la persona al superamento del disagio e all’acquisizione di una piena consapevolezza del problema superato, grazie all’utilizzo delle proprie capacità personali.

Durante le sedute verranno analizzate le varie forme dell’ansia e della paura al fine di guidare la persona con le sue risorse personali al definitivo superamento del problema.

Le condizioni che generalmente portano l’individuo a iniziare un percorso di psicoterapia per risolvere problematiche legate all’ansia sono:

  • Disturbo da attacchi di panico
  • Disturbo d’ansia generalizzato
  • Ossessioni
  • Compulsioni
  • Disturbo post-traumatico da stress
  • Ipocondria
  • Dismorfofobia
  • Fobie specifiche
  • Fobia sociale

Disturbi alimentari

Il cibo, fonte di piacere e di sostentamento, può diventare una vera e propria prigione dando luogo a problemi di sovrappeso, astinenza assoluta, abbuffate e condotte di eliminazione.

In questi casi, il cibo diventa l’unica valvola di sfogo nei confronti di frustrazioni e problemi irrisolti tanto da trasformarsi da piacere in vero e proprio disagio con ripercussioni fisiche, comportamentali e psichiche.

La terapia, con l’utilizzo di specifici stratagemmi, mira ad individuare le soluzioni che possono condurre la persona a modificare le modalità di percepire la propria realtà per successivamente cambiare le reazioni consentendo l’uscita dalla rigida gabbia mentale che mantiene ed alimenta il problema stesso.

Le condizioni che generalmente portano l’individuo a iniziare un percorso di psicoterapia per risolvere i disturbi alimentari sono:

  • Anoressia
  • Bulimia
  • Vomiting
  • Binge eating

I volti della depressione

La parola “depressione” è un termine spesso usato e attribuito in modo non coerente, per dare una risposta ai vari mutamenti dell’umore. È un termine che genera contrapposizioni tra medici e psicologi, tanto da definirlo come un “male oscuro”.

Consapevoli del disagio quotidiano che i “malati” si trovano ad affrontare, gli incontri terapeutici mirano a studiare come si forma, come persiste e come si interrompe l’ideazione depressiva in chi non essendo in grado di affrontarla, accetta soltanto il ruolo di vittima.

Intervenire sulla “rinuncia e sulla “delega”, quale causa comune ai vari “volti della depressione” può risultare un aiuto dal punto di vista clinico con l’obiettivo di sbloccare lo stesso meccanismo depressivo poiché, come afferma il Prof. G. Nardone, la depressione non è un male incurabile ed il suo superamento non richiede terapie talvolta più devastanti della malattia stessa.

Le condizioni che generalmente portano l’individuo a iniziare un percorso di psicoterapia per risolvere la depressione sono:

  • Disturbo depressivo
  • Disturbo bipolare

Problematiche legate a disturbi sessuali

Le condizioni che generalmente portano l’individuo a iniziare un percorso di psicoterapia per risolvere i disturbi alimentari sono:

  • Difficoltà o disturbo di erezione
  • Eiaculazione precoce
  • Vaginismo e dispareunia
  • Disturbi del desiderio
  • Parafilie

Problematiche legate a infanzia e adolescenza

Le condizioni che generalmente portano l’individuo a iniziare un percorso di psicoterapia per risolvere disturbi legati ad ansia e adolescenza sono:

  • Deficit d’attenzione con iperattività
  • Comportamento oppositivo provocatorio
  • Fobia scolare
  • D.O.C.
  • Disturbi alimentari
  • Paranoie e manie di persecuzione
  • Mutismo selettivo
  • Disturbo da evitamento

Problematiche legate all’abuso di internet

Le condizioni che generalmente portano l’individuo a iniziare un percorso di psicoterapia per risolvere disturbi legati all’abuso di internet sono:

  • Dipendenza dalla rete
  • Shopping compulsivo in rete
  • Gioco d’azzardo
  • Chat dipendenza
  • Dipendenza da cybersesso
  • Trading online compulsivo
  • Information overloading addiction

Problematiche relazionali

Le condizioni che generalmente portano l’individuo a iniziare un percorso di psicoterapia per risolvere disturbi legati a problemi relazionali sono:

  • Stalking
  • Mobbing
  • Bossing

Come si svolge la terapia?

Durante la psicoterapia, il paziente si siede davanti al terapeuta e discute liberamente dei pensieri e dei sentimenti.

Il terapeuta ha il ruolo di essere obiettivo e ascoltare il paziente mentre esprime i suoi pensieri e lo aiuta a identificare e chiarire le particolari problematiche.

Modello di riferimento: Terapia Breve Strategica

Conoscere il problema attraverso la sua soluzione” anziché ricercare il “perché esista il problema“, è la metodologia di ricerca che contraddistingue la Terapia Breve Strategica dalle tradizionali forme di psicoterapia.

L’applicazione di tale metodo ha condotto alla costituzione di protocolli di trattamento evoluti, facendolo divenire il trattamento d’elezione per gran parte delle problematiche cliniche (come fobie, ossessioni, attacchi di panico, manie, disordini alimentari, disturbi sessuali, di coppia, etc.), ed anche per problematiche sociali, educative e aziendali.

La Terapia Breve Strategica è una psicoterapia:

  • breve e focale, orientata all’estinzione dei disturbi presentati dal paziente. È un intervento che si concentra su un obiettivo concreto di cambiamento concordato con il paziente;
  • radicale perché, oltre al superamento del sintomo, mira a ripristinare nella persona un nuovo equilibrio e a mantenerlo nel tempo;
  • efficace, in quanto grazie all’applicazione di un rigoroso metodo di ricerca empirico-sperimentale, mira a produrre cambiamenti e miglioramenti significativi, sostanziali e duraturi;
  • non farmacologica, che si realizza solo con metodi psicologici e senza l’utilizzo di farmaci;
  • flessibile, costruita sulle caratteristiche del problema e pertanto applicabile a situazioni differenti, non solo patologiche, ma anche relazionali, lavorative, educative, sociali.
MEDICI

Psicoterapia

Psicoterapia
Precedente
Successivo

PRENOTA SUBITO LA TUA VISITA